La nostra scuola in chiave espressionista!

La nostra scuola in chiave espressionista!

La nostra scuola in chiave espressionista, lo sappiamo bene, non sarebbe proprio tanto simile a quella reale… L’espressionismo nasce come contrapposizione al naturalismo e all’impressionismo. Ha origine da artisti come Van Gogh, Munch e Gauguin… Fauve, Die Brücke e Der blaue Reiter partono sì dall’osservazione della realtà ma ciò che ci mostrano è visto attraverso i loro occhi. Sguardi, anche dato il momento, non sempre sereni ma di sicuro impatto. Ho quindi proposto un lavoro che partiva proprio da questa domanda: Se tu fossi un pittore espressionista come rappresenteresti la tua scuola?

Ho propostoalcune immagini ma ho lasciato anche piena libertà di autonomia (qualcuno ha fatto le foto in prima persona a luoghi di fianco alla scuola).

 

Tecnica  libera (qualcuno ha scelto di fare un lavoro utilizzando la tavoletta grafica, alcuni hanno usato pennarelli, altri tempere, altri ancora pastelli a cera o matite colorate), unico obbligo: osare!

 

le mie scuole dal banco…alla cattedra

Dopo un fallimentare tentativo al liceo classico Carducci, a Milano (tanto comodo…era sottocasa…prendete nota “mai scegliere una scuola solo per comodità”), ho frequentato il Liceo artistico Caravaggio (all’epoca si chiamava solo “II”) con migliori seppur altalenanti successi. Finita di corsa l’Accademia di Belle Arti di Brera nel 1993, in soli 4 anni (così da aver guadagnato un anno di …disoccupazione, son soddisfazioni), in decorazione (con il prof. Montefiore), supero poi due concorsi abilitanti a cattedre nel 1999/2000 (uno a Bergamo per la cdc a028/a025 e uno a Milano per la cdc a021), concorsi le cui abilitazioni mi terranno compagnia per i successivi sedici anni di supplenze precarie…

Ma le mie scuole sono anche e soprattutto quelle dove ho poi lavorato… e non son poche.

Le ricordo in ordine sparso, a Milano: Ic Ilaria Alpi, Ic T. Grossi, Ic Paolo e Larissa Pini, Ic L. Galvani, Ic Locatelli, Ic Console Marcello, Ic Cinque Giornate e a Cinisello Balsamo all’Ic Garibaldi e all’Ic Piazza Costa e a Sesto san Giovanni all’Ic Dante Alighieri. Alla Trevisani Scetta (fermata Gorla della metropolitana) lascio un pezzetto di cuore…e parecchie pareti decorate!

Ora alla sms Quintino di Vona, in zona Piazzale Loreto, sempre qui a Milano, inizio, il 1° Settembre 2020 un nuovo percorso professionale che diventerà inevitabilmente anche parte della mia vita. E’ un inizio scoppiettante ed anche un bell’azzardo: i cambiamenti nel 2020 fanno paura… Non so se “andrà tutto bene” ma di una cosa son certa: farò, faremo, tutto il possibile perché migliori!